La diaspora angelica

Dopo alcuni mesi in cui non ho potuto dedicare tempo ed attenzione al blog a seguito di frangenti e concomitanze varie, ecco un ritaglio di tempo; pur avendo dedicato le mie attenzioni ad altro, che detto tra noi è molto meno interessante, ho avuto comunque modo di formulare quesiti come al solito impertinenti da proporre, tempo permettendo sul bolg.

Fonte immagine:http://santofrancesco.blogspot.com/2008_09_01_archive.html

L’argomento che affronto in questa sessione, anche se in modo estremamente sintetico e stringato è qualcosa che per certi versi ha delle sfumature eretiche che possono essere persino considerate blasfeme, soprattutto da parte di quelle religioni che contemplano le figure angelico-demoniache.
Innanzi tutto quello che distingue gli angeli dai demoni risiede essenzialmente nell’accettazione o il rifiuto di sottostare alla Volontà Divina e servirLo nei suoi progetti; eccetto questa definiamola polarità, questi esseri  sono ed hanno la stessa identica natura o più  prosaicamente parlando sono della stessa specie, se di specie si potesse parlare.
Dopo questa stringata introduzione, il quesito è il perché della diaspora angelica, quale fu la ragione della ribellione nei confronti di Dio e la conseguente nascita delle schiere demoniache?

Prima di proseguire, penso sia doveroso fare una personale precisazione circa il concetto e la visione che ho della religione e più in generale delle religioni; sono convinto che le religioni sono lo strumento con cui gli uomini cercano di “normare” e comprendere il Progetto Divino, esse in ogni caso non sono il progetto, allo stesso modo come un libro di matematica non è la matematica.
Qualcuno molto tempo fa mi disse, testuali parole, “Le religioni sono i fari posti sull’isola della verità, ma non sono ne l’isola ne la verità”, per ceti versi credo che questo “ideogramma”, al dilà di quelle che possono essere le personali convinzioni, inquadri molto bene il peso ed il ruolo delle religioni.

Fonte immagine http://it.wikipedia.org/wiki/File:Lucifer_Liege_Luc_Viatour.jpg

Tornando all’argomento angelico/demoniaco,  nonostante abbia ricevuto una formazione cristiano-cattolica, trovo particolarmente semplicistica e riduttiva la storiella secondo cui Lucifero affetto da manie di grandezza ed edonistiche tentò di usurpare il Trono Divino coadiuvato oltretutto e a quanto pare da un terzo delle schiere angeliche.

In prima istanza, ciò vorrebbe dire che Dio quale Essere Supremo Onnisciente Eterno, non abbia visto o contemplato nei suoi piani questa rivolta; come ripeto, pur essendo credente se pur non praticante, l’ipotesi di una limitatezza di Dio non è accettabile perché ciò, oltre ad essere una affermazione eretica è inequivocabilmente blasfema e propedeutica alla reiterazione del peccato luciferiano.
Comunque più che un tradimento, quello di Lucifero, in un’ottica moderna, assume più il contorno di un golpe; ora stando alle memorie catechiste, gli unici esseri a detenere il libero arbitrio, oltre Dio sono gli esseri umani; a questo punto la faccenda si complica un pochettino, poiché se questo è vero, ne Lucifero ne nessuno degli altri angeli può operare una qualsiasi scelta.
Stando al principio che solo Dio e gli uomini possiedono il libero arbitrio, la ribellione angelica assume contorni e prospettive del tutto nuove.
A questo punto emergerebbe che Lucifero e i suoi seguaci avrebbero obbedito al comando di Dio al fine di compiere i Suoi Disegni, in questa ottica, parrebbe che Lucifero e le sue schiere siano “agenti speciali sotto copertura” e a quale scopo?
Fonte immagine:http://utenti.multimania.it/vaticano/img/La-Creazione.jpg

Sondare il Disegno Divino è ovviamente pretenzioso da parte mia, quello che faccio è semplicemente cercare di porre come sempre le giuste domande, le eventuali risposte ovviamente sono influenzate dal background e dal frontend culturale; proseguendo comunque sul “sentiero” tracciato, questa definiamola “operazione speciale” è intesa verso gli angeli e le schiere fedeli a Dio o piuttosto nei confronti dell’umanità?
Prendiamo in considerazione invece l’ipotesi che il libero arbitrio non sia appannaggio del genere umano, la ribellione angelica sarebbe in questo caso il frutto di un scelta che comunque risulta riduttiva se riferita o riferibile a “debolezze” tipicamente umane quali superbia, presunzione, brama di potere ecc ecc.; ritengo piuttosto che queste debbano avere uno spessore e profondità maggiore.

Ma quali potrebbero essere queste ragioni?
Che forse una parte della genia angelica non accetta di perdere il primato nei confronti di Dio ed essere soppiantati dal genere umano?
Anche qui scorgo dei risvolti tipicamente umani, la gelosia del primogenito nei confronti del fratellino è uno di questi, ma col passar del tempo questa situazione evolve ed il primogenito comprende e fa suo l’amore dei genitori per il neonato, possibile che gli angeli o una parte di essi sotto questo aspetto siano meno evoluti delle così dette “scimmie parlanti”?
Da questa ipotesi, si evincerebbe che la Creazione angelica è viziata da imperfezione e di conseguenza da errore divino; come ripeto, da credente, non è concepibile una tale possibilità, così come di logica conseguenza non è plausibile che Dio non contemplasse/contempli nel Sommo Disegno il ruolo di Lucifero e degli angeli che lo hanno seguito.

Che la condizione umana sia la conseguenza della Pianificazione Divina o la conseguenza della sua creazione, l’umanità non sta messa molto bene, in quanto causa della diaspora angelica, essa si trova a fronteggiare queste entità di cui una parte adotta un patto di non belligeranza e dall’altra un  avversario senza scrupoli.
Se può essere di consolazione o di conforto, riporto una frase che lessi da qualche parte, dove si asseriva che “la vita non è altro che la fornace dove Dio tempra le anime per prepararle a compiti più importanti”, se questa è la corretta chiave di lettura, quanto esposto avrebbe un senso, in ogni caso non possiamo che vivere la vita e utilizzare al meglio il libero arbitrio, sperando di fare le giuste sceltte.

Annunci

Informazioni su phoo34

Curioso, impertinente ed irriverente, prendere le cose di petto onde evitare malintesi; come per un buon vino, serietà ma con moderazione. Non uso più Skype/Messanger o similari per questioni di privacy!!! :-(
Questa voce è stata pubblicata in Teologia e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento, sarà moderato prima della pubblicazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...