Tra portali e traslazione dimensionale

Risposte e approfondimento

In più occasioni ho detto che non ho particolari specializzazioni, se mi è concesso, posso però dire che se proprio si vuole parlare di specializzazioni, sono specializzato nel voler comprendere e capire le cose ed a volte rasentare la pignoleria; con questo voglio rispondere alle diverse persone che mi hanno chiesto quale sia la differenza tra un portale dimensionale e la traslazione dimensionale.

Bene, seppure i due fenomeni hanno delle similitudini, la differenza sotto l’aspetto concettuale, è radicale, nel senso che quando si parla di portale si intende qualcosa di stabile e localizzato in un determinato punto o area, questo sottintende che un portale dimensionale è localizzato egualmente dall’altra parte, sia essa intesa come punto spaziale di questo universo, di un altro o di una diversa dimensione, quindi il portale rappresenta un collegamento rigido tra i due “punti” similmente a come potrebbe essere il legame che sussiste tra le molecole o tra gli atomi.

Questi presunti portali sarebbero monumenti ed edificazioni di tutto il mondo che risultano inspiegabili sotto una molteplicità di aspetti, dalle modalità di costruzione, dell’uso a cui erano destinati, alle particolari localizzazione; tanto per intenderci e non “menare il can per l’aia” i complessi megalitici, quelli piramidali e perché no anche le “porte alchemiche” o “porte magiche” che oltre ad essere un elemento ricorsivo, non solo nelle tradizioni dell’esoterismo, ma anche in quelle forme architettoniche di templi e chiese di molte religioni e guarda caso hanno una fortissima assonanza con monumenti e strutture che si trovano sparse per il mondo intero.

Tornando alla questione principale, nella traslazione dimensionale a differenza dei portali, è che in questo caso il “percorso” non è vincolato ad una specifica area o punto, seguendo sempre quanto esposto nell’intervista con l’alieno, lo spostamento è in sostanza relativo alla “trasformazione” dello spazio-tempo occupato dal vascello che utilizzando uno scudo energetico si adatterebbe alle diverse frequenze vibratorie della dimensione di transito; detto questo, ne consegue che nell’eventualità di particolarità geofisiche di determinate zone, queste possono essere, si sfruttate in funzione delle energie che si creano o accumulano, ma in sostanza ne sono indipendenti come lo sono i portali e sempre a differenza di questi ultimi, il punto di destinazione non è necessariamente prefissato.
Spero che quanto esposto possa essere sufficientemente chiarificante sulla differenza tra portali e traslazione dimensionale, certo, non sono un fisico che potrebbe avvalorare l’ipotesi dell’esistenza della traslazione e/o dei portali con formule ed espressioni, ma almeno sotto il profilo concettuale, non sono riuscito a fare di meglio.

Per completezza inserisco alcuni video che ho scaricato su Youtube, per inciso, questi filmati confermerebbero, almeno sotto l’aspetto visivo, quanto esposto nell’intervista; voglio precisare che questi video li avevo scaricati da Google Video più o meno nel 2008 ed archiviati un uno dei molti backup, e come si suol dire, sono risaltati fuori ad oc, ho voluto pubblicarli perché oltre al fatto che i video su Google Video non sono più disponibili e/o forse l’account di chi li aveva pubblicati originariamente è stato rimosso, ma anche perché la quantità e le dimensioni presunte degli oggetti visibili sono ragguardevoli, sempre che non si tratti di una falsificazione.
Voglio però dire che in molti video pubblicati su Youtube e attribuiti alla NASA, si possono osservare fenomeni analoghi a quelli che si vedono nei filmati postati in questo intervento, cambierebbe la posizione di osservazione, che per quanto riguarda quelli della NASA è dallo spazio, mentre in questi l’osservazione sarebbe a terra.


Con questi video, ribadisco l’assoluta equidistanza da qualsiasi posizione si possa assumere sia rispetto l’intervista, sia rispetto i video, ho estrapolato dai due video le seguenti immagini al fine di valutare meglio la genuinità dei filmati e per fare “l’accostamento” con gli assunti dell’alieno; tengo però a precisare che questo è inteso al solo scopo di allargare le prospettive di osservazione dell’intera questione.

Immagine estratta dal primo video Ufostorm - tempesta di ufo?

Immagine estratta dal primo video Ufostorm – tempesta di ufo?

In questa immagine elaborata dallo stesso autore del video, si evidenzia la grande quantità e varietà di ufo che attraversano lo spazio inquadrato, stando a quanto riportato, molti oggetti sembrano essere relativamente ed in misura diversa da oggetto ed oggetto semi trasparenti, inoltre alcuni di questi sembrerebbero avere delle dimensioni assolutamente impossibili, specie quelli che pare siano in prossimità della superficie lunare, con misure se non di centinaia, ne decine di chilometri, ipotizzando comunque la prossimità all’atmosfera terrestre o al suo interno, alcuni chilometri, si, e questo è un elemento che fornisce anche se in modo approssimativo ed estremamente impreciso delle indicazioni sulla dimensioni di questi oggetti.

Immagine estrapolata dal video Ufostorm - tempersta di ufo?  Parte 2

Immagine estrapolata dal video Ufostorm – tempersta di ufo? Parte 2

Questa immagine evidenzierebbe che l’oggetto al disopra del disco lunare ha un suo spessore e che non presenta manipolazione, quindi dovrebbe indicare una genuinità della ripresa; quello che però mi sento di evidenziare è il fatto che pur avendo impostato il filtro di “tridimensionalità” non emerge la minima indicazione della posizione o della distanza dell’oggetto o degli oggetti rispetto il disco lunare, nel video, però si osserva che gli oggetti “transienti” hanno anche essi un livello dimensionale che diminuisce approssimandosi al “salto dimensionale” e confermerebbe l’ipotesi secondo cui l’oggetto svanirebbe dalla presente realtà “smaterializzandosi” o “svanendo” dalla realtà materiale di questa dimensione.

Immagine estrapolata dal video Ufostorm - tempesta di ufo? Parte 2

Immagine estrapolata dal video Ufostorm – tempesta di ufo? Parte 2

Questa immagine a differenza delle altre è una mia elaborazione, ho catturato diversi fotogrammi del video per vedere meglio quella che sembra la metamorfosi dell’oggetto in questione che da una forma assimilabile ad un aeroplano più o meno dai contorni classici, spostandosi si trasforma in una forma del classico dei dischi volanti.
Si potrebbe immaginare che questo effetto sia conseguente la distorsione spaziale o dimensionale causata dal veicolo stesso nell’atto di effettuare il “salto” però sembra incongruo il fatto che dalla forma di jet, passi alla forma di disco, è possibile che la natura del veicolo stesso permetta di assumere una “configurazione strutturale” adeguata all’ambiente in cui viaggia?
Ipotesi interessante che sembra essere oltremodo coerente con le affermazioni circa alcuni reperti del caso Roswell che potevano essere torti, stirati, modellati dopo di che tornavano ad assumere la forma originale; materiali a memoria di forma estremamente avanzati ed auto adattanti in modo ottimale alle condizioni ambientali?

Un’ultima precisazione, originariamente i video postati su Google Video erano tre, il terzo video era quello originale senza elaborazioni, pensavo di averlo salvato, ma evidentemente me ne ero dimenticato; come ultima considerazione di questo intervento, vorrei evidenziare una curiosità, osservando la porta di Hayu Marca, oltre la particolarità degli “incavi” che contraddistinguono l’artefatto, si può notare qualcosa di molto più intrigante e che rimanda a qualcosa di altro, per la precisione se osserviamo la roccia su cui è stata scolpita la “porta” si nota che la roccia è in realtà una parete costituita da veri e propri blocchi lavorati e incastrati con la tecnica comune a molte delle strutture megalitiche; inoltre la “parete” è inclinata di circa 30 gradi, questo sta ad indicare che la scultura della porta sia posteriore l’edificazione della parete stessa, altrimenti risulterebbe avere la medesima inclinazione.

[Addendum – 07/08/2013]
E’ altrettanto interessante la particolarità dell’inclinazione di 30 gradi e facendo un po di speculazione geometrica, rappresenterebbe 1/12° di una circonferenza e questo inevitabilmente porta ad ipotizzare come per le altre innumerevoli strutture del passato una stretta relazione con l’orientemento e l’astronomia.

Davvero curioso questo fatto e non può che portare ad una epoca geologica molto molto più antica rispetto la datazione atribbuita all’intero complesso.


Fine stesura 4 agosto 2013

Annunci

Informazioni su phoo34

Curioso, impertinente ed irriverente, prendere le cose di petto onde evitare malintesi; come per un buon vino, serietà ma con moderazione. Non uso più Skype/Messanger o similari per questioni di privacy!!! :-(
Questa voce è stata pubblicata in 2012, Agarti, Archeologia, Civiltà scomparse, Cosmologia, Fisica, Free energy, geomagnetismo, Giganti, Invenzioni, piramidologia, piramidologia, planetologia, Scienza di confine, Segreti, Top Secret, Ufologia e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Tra portali e traslazione dimensionale

  1. phoo34 ha detto:

    Un saluto a Simona, Gianna, Rosario e Annalisa e rispondo al medesimo quesito sul come reperire i video su YouTube, premetto che non è mia intenzione dare lezioni di come si usino ne dispositivi ne siti di video-sharing, quello che posso dire, riferendomi al più noto ed usato YouTube, è che per trovare i video che si intende trovare è utile sfruttare la barra di ricerca inserendo i “tag” o più semplicemente i termini di ricerca separati da virgole esempio: Ufo, Alieni, Dischi volanti, NASA, MIR, ISS, oppure tramite la Homepage, inserire e modulare i filtri.

    Per quanto riguarda il come salvare i video in “locale” o più semplicemente sul proprio pc, ci sono molti AddOn per i brovser, per quanto mi riguarda, utilizzo principalmente G.Crome e F.F. ed ho installato le relative utility, in questo modo è possibile salvare il filmato e a seconda delle funzionalità dell’AddOn con estensioni e per dispositivi di diverso tipo.
    Detto questo, la possibilità di visualizzazione del filmato è relativa al programma che avete ed ai formati che apre, quindi non vi resta che cercare l’AddOn ideale per il dispositivo e il programma; una piccola accortezza onde evitare spiacevoli sorprese in bolletta o sull’accredito telefonico, la visualizzazione del vide e il relativo dowload equivale a scaricare due volte lo stesso documento e quindi un maggior aggravio sul bilancio di traffico Mb/Credito.

    Restando nel tema dei video specifici inserisco il link di una playlist in cui nei video è possibile osservare la stessa fenomenologia osservabile nei video inseriti nell’intervento:

    Vai alla playlist di Ufo visti nello spazio

  2. giacomo ha detto:

    ciao sono giacomo: continuerò a farti i complimenti per i tuoi articoli molto interessanti: a prescindere, ho pensato che se riuscissimo ad usare le forze elettromagnetiche di un certo tipo oppure onde sonore a determinate frequenze e posizionarle davanti a quelle porte, forse, succederebbe qualche cosa.

    ciao

    • phoo34 ha detto:

      Ciao Giacomo,
      hai perfettamente ragione… se riuscissimo, io direi che si tratta solo di volontà perché ritengo che ci sono già le conoscenze.

      • giacomo ha detto:

        anch’io sono convinto che vi siano e che le abbiano già testate ma come sai qui da noi siamo dell’epoca del terzo mondo: interessano solo mettere soldi in tasca e darci addosso in tutti i campi: peccato – ciao

Lascia un Commento, sarà moderato prima della pubblicazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...