Windows XP shutdown

Comunicato di Windows agli utenti

Comunicato di Windows agli utenti

Non si può certo dire che il “pensionamento” di Windows XP sia una novità, la dismissione della piattaforma era stata annunciata fin dalla release di “Vista” ed era prevista per metà del 2012, ma che poi e sopratutto per le pressioni da parte dei grandi utenti fu rinviata al 2014 in parte per le non ottimali performance della nuova versione ed in parte e per motivazioni di carattere strettamente economico, considerando le crescenti necessità hardware delle versioni e quindi l’inevitabile ammodernamento delle macchine che avrebbe comportato per i grandi utenti un esborso decisamente cospicuo.
Ma seppure la questione dell’aggiornamento dei sistemi informatici riveste un ruolo fondamentale per aziende e istituzioni, sia sotto il profilo della sicurezza di dati sensibili e delle informazioni, specie se queste riguardano non tanto questioni di carattere commerciale, ma più che altro di processi industriali e di ricerca tecnologica, l’adeguamento risulta essere gioco forza ineludibile.
Quello che però mi lascia perplesso è il gioco a rimpiattino che sembra diventato consuetudine tra software ed hardware con un ritmo sempre crescente, trasformando l’ultimo gioiellino in “ciarpame obsoleto” nell’arco di una manciata di settimane, ora se questa “politica” può avere una valenza e comunque un ritorno nell’ambito del mercato medio alto dell’ultimo gadget, per quanto riguarda l’aspetto aziendale questo si rivela un problema di primaria importanza poiché non è raro che si presentino problematiche di interfacciamento tra piattaforme e compatibilità software.

Non è certo mia intenzione suggerire strategie a questa o quell’altra azienda, tanto meno “gratis”, ma quello che vorrei evidenziare è l’aspetto che immancabilmente viene addotto quale motivo ultimo e supremo per questi ammodernamenti; la privacy e la sicurezza informatica.
Come ho detto per un’azienda che ha investito tempo, denari nella ricerca che poi se la vede “copiare” potrebbe rivelarsi catastrofico, per un ente, una banca a cui vengono “soffiati” nomi, indirizzi, cifre, ecc. ecc. oltre al danno per le strutture, ciò crea un danno ai singoli utenti, la questione della sicurezza però mi pare che venga in parte anche inficiata dal continuo “rimaneggiamento” di software e hardware ed ho la sensazione di vedere una gag comica in cui un personaggio si cimenta in numeri divertenti ed acrobatici nel tentare di chiudere falle più o meno grandi per non far affondare la nave.
Certo il software e/o l’hardware sicuro al 100% non esiste, ci sarà sempre qualcuno che in un modo o nell’altro troverà il modo di aggirare ostacoli e sicurezze, dopo tutto si tratta sempre di “circuiti elettrici” microscopici e/o virtuali e quindi creare un ponticello, una derivazione, un bypass è solo questione di astuzia e competenza; ed è forse questa la “parola magica” su cui occorrerebbe concentrare l’attenzione, la competenza, perché come ho avuto modo di dire per quanto riguarda i sistemi di crittografia, la competenza è essenziale sopratutto per chi intende “operare in sicurezza” e non essere scoperto; con questo non voglio sottintendere che all’interno delle software house ci siano dipendenti infedeli, seppure l’ipotesi non è certo escludibile a priori, ma piuttosto, ritengo che per come sono strutturati i processi realizzativi, l’eventuale “falla” se si tratta di falla si possa localizzare ad un livello medio alto della filiera.

Tornando alla sicurezza informatica, mi permetto di riportate quanto mi disse uno dei “maestri” e che in un certo modo è applicabile in qualsiasi ambito, quindi anche a quello informatico, “se esiste la possibilità che qualcosa possa creare un danno, se questo dipende da fattori esterni, non contrastarlo ma trova il modo di gestirlo e controllarlo”; tradotto in termini meno enigmatici di più immediatezza comunicativa, se non puoi batterlo unisciti a lui.
Tornando al futuro “neo pensionato” Windows XP aldilà della presunta obsolescenza del sistema, questo pensionamento molto probabilmente agiterà le acque del mercato e non solo in termini di un incremento di vendite di nuovi computer e licenze, ma anche quello azionario e volendo fare dei calcoli approssimativi la messa a riposo del sistema smuoverà un giro di denaro che probabilmente si attesterà globalmente su cifre da qualche miliardo di dollari; non voglio fare l’analista di mercato, ma forse se qualcuno ha la disponibilità, un piccolo investimento potrebbe rivelarsi proficuo nel breve e medio temine.


Fine stesura 3 marzo 2014

Annunci

Informazioni su phoo34

Curioso, impertinente ed irriverente, prendere le cose di petto onde evitare malintesi; come per un buon vino, serietà ma con moderazione. Non uso più Skype/Messanger o similari per questioni di privacy!!! :-(
Questa voce è stata pubblicata in Segreti, Sicurezza informatica, Top Secret e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Windows XP shutdown

  1. PINO ha detto:

    allora ho un XP SP3 sulle mie macchine fantastico pulito e velocissimo settato come meno invasivo possibile e continuero’ ad usarlo per molti anni ancora. Lavoro con Outlook Express per la posta e mi funziona da dio e’ semplice e funzionale, anche per scaricare la posta GMAIL. Restero’ con YX e outlook express.

    Datemi retta non fatevi fregare soldi per ciofeche inutili , a meno che non usate il PC per appplicazioni particolari o giochi esosi, ma se lo usate solo per andare su siti sicuri internet, leggere la posta , videoscrittura, ascoltare la radio, XP Sp3 basta e avanza per anni ancora. Fate come me

    1) BROWSER:
    Ho disistallato Explorer 8 e tornato a 6. Explorer 6 poi ho messo massimi livelli di sicurezza, no cokies, no scripts e poi sandonato dentro il firewall ( comodo ) visto che non ho intenzione certo di usare Explorer 6. Fatto e poi dimenticato e uso come browser un fantastico Opera ultima versione e Slimboat (ottimo se portatile). Tutti e 2 alla grande

    2) FIREWALL
    e’ una vita che ho disistallato il firewall di XP e uso COMODO FIREWALL con la massima soddisfazione e continuero’ ad usare COMODO

    3) ANTIVIRUS
    non uso certo Microsoft essential ( mica sono matto ) uso indifferentemente COMODO e PANDA CLOUD come antivirus. Panda Claud attualmente lo uso nell’ ultima versione in beta e va alla grande.
    Ma se preferite tutto COMODO AV + Firewall + D+ state al sicuro, ma settate il firewall e D+ su ” paranoico ”

    4) Uso molti altri servizi di sicurezza non microsoft:
    Hitman PRO che vi protegge Firefox o Opera
    Malwarebytes Anti Exploit
    Spy Shelter tutti in real alarm e poco invasivi ma utilissimi
    Se non basta faccio una volta a settimana una passata di scanner con
    Malwarebytes Anti Malware free. Non e’ in real time ( per quello ci sono gli antivirus ) ma anche se gli AV fanno passare qualcosa lui passando mi trova tuttoe pulisce.

    5) Settate come me WMP per funzionare solo come lettore e escludete qualsiasi contatto che lo rimanda ad internet. Oppure se volete un lettore fantastico che legge tutto in 5MB istallate MPLAYER portatile
    e sarete al sicuro

    6) Disistallate JAVA …non ho mai capito a cosa mi potrebbe servire Java se non per chattare, ma alla chat posso fare a meno. Ce ne sono tantissime senza Java comunque. Ultimamente java era anche pesante e invasivo

    7) Per proteggere Flash Player invece sto ancora cercando una soluzione …chi la sa mi scriva. Forse sandonarlo in Comodo ma poi non so se funziona devo provare.

    8) Usate come me programmi standalone portatili anche per la videoscrittura. Ce ne sono tanti gratis semplici e leggeri che aprono e salvano anche anche in word e excel. Esempio AbiWord. Abbandonate word. A che vi serve? Word?

    9) Disistallate MSN MESSEGER, WINDOWS LIVE, NETMEETING tutte cose microsoft inutili e obsolete

    10 ) CANCELLATE sempre i files temporanei e cockes (anche di flash).
    Ma non usate programmi simil porcheria esterni, fate tutto manualmente e/o usate Revo Unistaller ( portatile ).
    Fate come me fatevi un collegamento sul desktop in una cartella di tutto e anche manualmente in 2 minuti pulite tutto.

    11) Scaricate i TOLLS FREE standalone, safeXP e XPantiSPY e settateli al massimo

    12) Deframmentate sempre il disco fisso. Una volta a settimana
    il miglior programma per far questo e’ ausdiskdefrag (versione portatile)
    fa tutto in 5 minuti

    13) CONNESSIONE ADSL
    controllate ogni tanto con il programma ” WNetWatcher ” portatile se qualcuno sta rubando la vs adsl e se trovate intrusioni cambiate password

    14) Non usate SKYPE entrando dal vecchio account MSN perche’ usa poi explorer come parametri. Fatevi un account Skype Skype e usate solo quello

    15) Programmi di compressione
    usate solo 7z semplice e …portatile
    1 mb per tutto

    e chi ha altri suggerimenti me li scriva.
    Forza resistenza! Teniamo il ns bellissimo XP dove tutto funziona bene testato e in piu’ … e’ gratis.
    ( certo c’e il mondo Linux ma per me e’ troppo limitato in ambito lavorativo e poco funzionale quindi resisto su XP fino alla fine ).

    • phoo34 ha detto:

      Ciao Pino, ti ringrazio per i suggerimenti, comunque Microsoft ha detto che non supporterà più l’assistenza e ovviamente gli aggiornamenti di XP; questo non vuol dire che dopo l’otto aprile la piattaforma smetta di funzionare, so di alcune aziende che avendo un grande “parco macchine” in alcuni casi utilizzano ancora Windows 95, certo è difficile da credere, ma è così.
      Comunque il problema di XP si proporrà più in là, in quanto le piattaforme web verranno impostate per non riconoscere più connessioni da questo sistema, seppure in modo velato e sottotono, tutta l’operazione è volta a “spremere” un po di soldi.
      Per quanto riguarda la gratuità di XP e comunque di tutte le versioni precedenti, fino alla prima release di Windows, sono di proprietà della Microsoft dato che la stessa azienda non ha reso “opensource” e quindi nell’eventualità, potrebbe sempre richiedere il pagamento della licenza d’uso, qual’ora non se ne disponga una autentica.

Lascia un Commento, sarà moderato prima della pubblicazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...