E gli elfi fermarono l’autostrada

Questo intervento esula in parte dal contesto delle consuete pubblicazioni del blog e si occupa di qualcosa che rientra nella sfera del mitologico, delle leggende e della fantasia; se non fosse che l’evento in questione ha avuto conseguenze di rilievo su quella che è la realtà, probabilmente non avrebbe avuto un eco mediatico ma sarebbe rimasta relegata tra le molte vicende folcloristiche, un fatto che come conseguenza, se non ha impedito la realizzazione di un’opera pubblica, ne ha sospeso l’esecuzione.
Il fatto dovrebbe risalire alla fine del 2013, quando in Islanda fu pianificata la realizzazione di una autostrada che da Reykjavik congiungesse la penisola di Álftanes attraversando un territorio incontaminato e selvaggio, la realizzazione dell’autostrada avrebbe interessato un’area particolarmente legata alle tradizioni popolari che ritengono che in quella particolare area risieda una folta comunità, con chiesa annessa, di elfi o Huldufolk, termine islandese significa popolo nascosto.

Non voglio entrare in questioni politiche e/o ambientaliste visto che in definitiva, il giudice incaricato di valutare il caso in sede legale, ha stabilito l’annullamento del progetto autostradale in funzione della sola possibilità che in quell’area possano vivere gli elfi; quello che emerge dalla vicenda è che, aldilà delle questioni “amministrative” umane, forse è la prima volta che aspetti definiamoli trascendentali, hanno la meglio sull’assetto pragmatico legislativo.
Certamente un ruolo importante lo ha avuto l’attaccamento alla tradizioni popolari ed alla propria cultura nel sentenziare del giudice o facendo una riflessione più “materialista” ha dimostrato una responsabile lungimiranza, nel salvaguardare l’aspetto economico derivante dall’attrattiva turistica che l’area rappresenta, dopo tutto, l’Islanda non dispone di attrattive come il nostro paese o come molte altre nazioni.

Tornando con i “piedi in aria” il fatto che sulla sola ipotesi vi sia stata una delibera a favore del popolo nascosto, certamente non costituisce la prova dell’esistenza degli elfi, comunque anche per quanto riguarda la cultura cristiana, voglio rammentare un racconto biblico, per inciso non so se questo racconto faccia riferimento alla tradizione della Chiesa Protestante, Evangelica, Metodista, Anglicana, ecc. ecc. comunque, si narra che un giorno, dopo la cacciata dal Paradiso Terrestre, Dio scese a far visita ad Adamo ed Eva, in quel mentre diversi dei molti figli che la coppia aveva generato si erano sporcati nel giocare ed Eva per la vergogna li nascose al Signore, a quel punto il signore si adirò e disse ad Eva, ciò che l’uomo ha celato al mio sguardo oggi, sarà celato per sempre a lui, e da quel giorno Adamo ed Eva non videro più i figli nascosti al Signore.
È questa l’origine del/dei popoli nascosti, elfi, fate, gnomi e tutti i popoli mitologici che affollano le tradizioni e le leggende popolari?
Ribadisco che stiamo ancora con i “piedi in aria” , vorrei però gettate un’ancora o forse meglio dire, spezzare una lancia a favore dell’esistenza degli “hidden peoples”; è possibile che le teorie della meccanica quantistica nell’illustrare la natura dell’universo o della realtà come qualcosa che ha nei suoi molteplici aspetti, differisca, esistenza da esistenza per il livello vibratorio energetico?

Sotto questa luce, anche in assenza di prove incontrovertibili, l’ipotesi su cui il giudice ha deliberato, potrebbe avere un fondamento anche se non penso sia giunto alla sentenza in base a quanto ho prospettato; ora però trovo una certa assonanza di questo ragionamento con quello che è ho prospettato sull’ipotetico sistema di trasporto utilizzato dagli UFO e sui portali dimensionali, restando nel contesto di un multi-verso vibratorio è noto che in determinate circostanze, il ciclo oscillante di un’onda possa entrare in risonanza o dissonanza con un’altra onda di frequenza diversa, e che in quei particolari frangenti, si crea una interferenza, una sovrapposizione, una sorta di “zona neutrale” in cui le due realtà si fondono e in definitiva creano una specie varco tra esistenze, quindi, se non il passaggio da una dimensione ad un’altra, quantomeno un parziale e transitorio fenomeno interattivo tra le le due realtà o più.

Si potrebbe pensare che questo possa essere un facile espediente per dare una spiegazione di tutti i fenomeni inusuali, sono il primo a riconoscerlo e proprio perché sono il primo a riconoscere che potrebbe esserlo, sono anche convinto che occorra prendere le distanze anche dalle proprie convinzioni, se non altro per verificarle, come ho detto questo escamotage potrebbe spiegare il fenomeno dei fantasmi, dei folletti, fate, elfi e tutto il campionario mitologico ed ufologico, se non su base scientifica e comprovata, ma perlomeno in via ipotetica e teorica, perché alla fin fine, chi sa o può dire che cosa è l’universo, cos’è l’esistenza, la famosa frase “Cogito ergo sum”, che se non prendo una cantonata, fu detta da Cartesio, vorrebbe dire o asserire in senso più generale che anche quello che penso o immagino esiste?
Ricordo di aver letto da qualche parte qualcosa del genere “Tutto quello che immagini, in qualche angolo dell’universo è reale, si cauto nel immaginare perché potresti imbatterti in esso”, non voglio certo fare il dotto, ma questo fa “pendant” con la, forse più celebre frase shakespeariana “Ci sono più cose in Cielo e in Terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia” a cosa alludeva Shakespeare mettendo in bocca quella frase ad Amleto?


Fine stesura 31 agosto 2014

Annunci

Informazioni su phoo34

Curioso, impertinente ed irriverente, prendere le cose di petto onde evitare malintesi; come per un buon vino, serietà ma con moderazione. Non uso più Skype/Messanger o similari per questioni di privacy!!! :-(
Questa voce è stata pubblicata in Alieni, Civiltà scomparse, Cosmologia, Esobiologia, Esoterismo, Etica, Fenomeni geologici, Fisica, Fotografie, geomagnetismo, Giganti, Invenzioni, Magia, Marina militare, Medicina, Morale, Occultismo, planetologia, Scienza di confine, Segreti, Spiritismo, Storia, Tecnologia, Teologia, Top Secret, Ufologia e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento, sarà moderato prima della pubblicazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...