Stranezze della missione Apollo 14

In questo intervento, voglio mettere fuoco alcune cose che ho notato guardando i vari documentari sulle missioni Apollo, sia quelli trasmessi in TV, che quelli disponibili in rete; un qualcosa che mi ha fato riflettere e che mi ha portato a formulare ipotesi e domande, più che altro di carattere generale sulla specifica documentaristica; come mio solito, cercando di inquadrare le evidenze in un quadro globale e inserendole con una giusta prospettiva.
Il rilievo che sollevo è più di carattere mediatico i cui risvolti inevitabilmente influenzano la sfera “ideologica”, mi spiego meglio, guardando uno qualsiasi dei documentari relativi alle missioni lunari, se si fa attenzione e lo si segue con la così detta “puzza sotto il naso”, si osserva che è pressoché consuetudine inserire filmati e immagini relative di altre missioni, ora questo “collage” potrà risultare utile e coerente con l’aspetto concettuale che i produttori intendono evidenziare nel documentario, renderlo, sotto l’aspetto della spettacolarità, più efficace ed accattivante, inserendo filmati ed immagini tra le più belle ed evocative, però, sotto l’aspetto documentaristico ed in una concezione strettamente ortodossa del termine, ciò si traduce sostanzialmente e concettualmente in una mistificazione; dico questo per il semplice fatto che se il documentario è inteso come strumento di documentazione di un determinato fatto o evento, inserire qualcosa di estraneo al fatto documentato è in sostanza una manipolazione, una deformazione o un travisamento del fatto stesso.
Con questo non voglio certo sostenere che vi sia malafede in chi adotta questi escamotage per catturare l’interesse e l’attenzione dello spettatore, il fatto è che questo purtroppo lascia la porta aperta ad una molteplicità di interpretazioni dell’argomento e differenti letture, il cui risultato è che invece di chiarire, si crea confusione.

Dopo questo preambolo, veniamo al dunque, premesso che non mi interessa avvallare ne la teoria del complotto, ne quella dei negazionisti, mi limito ad osservare quelle che sono le stranezze che emergono dalla documentazione che viene definita e riconosciuta come ufficiale.

Fotogramma video: 19'.53'' Apollo 14 Moon Mission Onboard Camera Full.mp4

Fotogramma video: 19′.53” Apollo 14 Moon Mission Onboard Camera Full.mp4

Apollo 14, perché parlare di questa missione? Bene semplicemente perché l’immagine che più mi ha colpito è un frammento video che mostra qualcosa di decisamente macroscopico che spesso e volentieri passa inosservato inoltre, per ricollegarmi a quanto detto nel preambolo, spezzone inserito in molti documentari relativi ad altre missioni Apollo; comunque la presenza di un oggetto sullo sfondo le cui caratteristiche sembrano essere incongruenti con le circostanze e l’ambiente.
Nonostante abbia “setacciato” la rete per trovare video e foto che lo riprendessero da un’altra angolazione, quei pochi fotogrammi paiono essere l’unica testimonianza dell’oggetto, oltretutto, dalle dimensioni ragguardevoli.
Devo precisare, che per il fotogramma, l’ho catturato dal video “Apollo 14 Moon Mission Onboard Camera Full” reperibile su Youtube perché rispetto la qualità è migliore anche rispetto quello disponibile sul sito dell’ESA, da cui ho estrapolato i fotogrammi delle altre “stranezze”, voglio anche specificare che i fotogrammi catturati sono stati elaborati per enfatizzare ed esaltarne particolari mediante manipolazione dei contrasti, delle luci e l’alterazione delle “colorimetri e” per aumentarne il dettaglio, senza per questo alterare un solo pixel dell’immagine catturata.

Tornando all’immagine, facendo un calcolo molto approssimativo delle proporzioni, dell’oggetto, risulterebbe essere 1/16° rispetto le dimensioni del L.E.M., il che vorrebbe dire che le misure approssimative attribuibili sarebbero di circa un centinaio di metri di altezza per una larghezza di 50/60 metri; considerando che l’oggetto apparentemente è localizzato all’orizzonte ed in assenza di atmosfera e di riferimenti, facendo una stima della distanza dal modulo si potrebbe quantificarla tra i 1.000 e i 2.000 metri, quindi le dimensioni sarebbero ancor più grandi rispetto le misure stimate in precedenza.
L’immagine sottostante anche se in modo non molto professionale sintetizza quanto detto.

Fotogramma video: 19'.53'' Apollo 14 Moon Mission Onboard Camera Full.mp4 elaborato

Fotogramma video: 19′.53” Apollo 14 Moon Mission Onboard Camera Full.mp4 elaborato

Facendo mente locale su quanto si osserva e seguendo la logica deduttiva, pare evidente che il video dell’astronauta che scende dal L.E.M. è stato predisposto posizionando quantomeno l’antenna parabolica e la telecamera; ora l’oggetto in prospettiva, risulta essere un elemento di “disturbo” e sorge naturale domandarsi se mentre veniva puntato l’obbiettivo l’oggetto fosse stato presente oppure no e/o seppure non fosse visibile ad occhio nudo, ma solo a quello “elettronico”, come capita spesso con le moderne fotocamere e videocamere, in cui solo ad un riesame delle immagini ci si accorge di qualcosa che non si era osservato o visto mentre si riprendeva la scena.
Sorge altrettanto in modo prepotente anche l’interrogativo del perché, queste immagini siano “sfuggite” allo stretto filtro censorio approntato dall’ente spaziale statunitense?
È possibile che quello che si vede sullo sfondo possa essere una qualche strumentazione installata dagli esploratori e che per funzioni e tipologia ne sia stata omessa la citazione? Potrebbe anche essere, però risulta curioso che lo si sia posizionato ad una distanza notevole dall’area delle “operazioni”; come ho ipotizzato, l’oggetto non è decisamente vicino e quindi pur disponendo di un “risciò lunare” la distanza sarebbe stata eccessiva anche solo per l’aspetto del consumo di ossigeno da parte degli astronauti, seppure la struttura montata possa essere idealmente qualcosa di molto simile ad una “tenda”.

Nella slide sottostante ho raccolto commenti ed elaborazione dei diversi fotogrammi catturati dai video; per la prima volta ho utilizzato la funzionalità della presentazione offerta da WordPress in luogo di postare direttamente le immagini, seguite o precedute dal commento, perché la funzionalità mi permette di sintetizzare e raccogliere in modo più organico e completo immagini ed osservazioni, purtroppo non disponendo più di un “parco macchine” variegato, non posso verificare se la funzionalità venga eseguita correttamente con browser diversi da Explorer e Firefox, nella malaugurata eventualità, in calce all’intervento inserirò una galleria.

Non è stato possibile lanciare questo slideshow. Prova a ricaricare la pagina oppure prova a visualizzarlo su un'altro browser.

Concludo questo intervento, mettendo una “pulce nell’orecchio”, la precedente missione Apollo 13, che stava per trasformarsi in una tragedia, è stata costellata anche prima di partire da una serie di “contrattempi” decisamente insoliti; che forse la missione Apollo 13 fu la prima vera missione verso la Luna e Apollo 14 il coronamento dell’allunaggio?

Questo il video di Youtube


Fine stesura 20 maggio 2015

Annunci

Informazioni su phoo34

Curioso, impertinente ed irriverente, prendere le cose di petto onde evitare malintesi; come per un buon vino, serietà ma con moderazione. Non uso più Skype/Messanger o similari per questioni di privacy!!! :-(
Questa voce è stata pubblicata in Alieni, Archeologia, Bioingegneria, Civiltà scomparse, Cosmologia, Esobiologia, Etica, Fenomeni geologici, Fisica, Fotografie, Giganti, Ingegneria navale, Internet, Invenzioni, Marina militare, planetologia, Segreti, Tecnologia, Teologia, Top Secret, Ufologia e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Stranezze della missione Apollo 14

  1. marisadibartolo ha detto:

    Ti ringrazio, cmq sta di fatto che Luna o non Luna ci raccontano quello che vogliono, e noi beviamo quasi sempre tranquillamente tutto.

  2. marisadibartolo ha detto:

    ho sempre sentito dire da commentatori molto attenti (docenti di fisica ed es.) che il filmato della missione cui ti riferisci e anche di missioni precedenti – hanno aspetti che pongono molti interrogativi, tanto che secondo alcuni gli astronauti non sarebbero andati da nessuna parte, e tutto si sarebbe svolto in un angolo di deserto, attrezzato come un set cinematografico e con acconce luci. Capisco che qs interpretazione delle ns imprese sembra assurda e fantasiosa, ma chi lo può dire? uno scienziato interpellato avrebbe addirittura ammesso la “finzione scenica”, ma dicendo a giustificazione che l’impresa era realmente avvenuta, solo che purtroppo il filmato era venuto male, e quindi ne era stato fatto uno “finto” in un deserto (non ricordo quale, forse del Nevada). Così lessi!!

    • phoo34 ha detto:

      Ciao Marisa,
      Voglio precisare alcune cose che spesso si accavallano e si intrecciano creando una grande confusione sulle missioni Apollo, come prima cosa, vanno distinte singolarmente, perché ognuna delle missioni è un “universo” a se stante, se idealmente la prima missione sulla Luna poteva, per ragioni di stato (Americano) e politiche di prestigio internazionale essere stata una montatura per battere il nemico sovietico, potrei essere d’accordo, ho detto potrei, non che lo sono, comunque, per le successive missioni, non sussisteva tale necessità e quindi, se non per scopi malversativi, perché tenere in piedi il “carrozzone”? La sfida allo spazio era stata vinta dall’America, dal modello e dallo stile di vita occidentale, quindi sarebbe stato solo e soltanto un rischio perseverare nella finzione per le più che ovvie ragioni.
      Personalmente ritengo che la prima vera missione Apollo verso la Luna fu Apollo 13, con tutti i guai e i pericoli che ne sono conseguiti e che realmente il primo piede sulla luna fu messo proprio con la 14.
      Sotto il profilo dell’immagine è certo che molte delle immagini ufficiali della NASA sono state realizzate in studios, ma questo avviene anche oggi, anche se invece di usare telecamere e macchine fotografiche si usa la computer grafica.

Lascia un Commento, sarà moderato prima della pubblicazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...