Scoperte con Google Ψ

Le piramidi siberiane
L‘idea per questo intervento è scaturita da una serie di coincidenze, brevemente, questa serie di coincidenze è iniziata quando ricercando con Google, mi imbattei in quello che definisco “elenco spuria” cioè un elenco di link che nulla hanno a che …Continua a leggere

Il castello di Poseidone e la casa delle sirene
Non c’è nulla di più potente di una suggestione, non importa quanto coscienti si possa essere dei meccanismi che concorrono all’illusione, l’illusione persiste esercitando il suo effetto ammaliante, se ci si aggiunge il fatto che spesso si vede solo quel …Continua a leggere

Cosa si cela sui fondali oceanici? II°
Questo intervento è la prosecuzione se vogliano dell’intervento precedente relativo al castello di Poseidone; andando a “spulciare” con Google map, le sorprese non mancano, in questo intervento esporrò quanto è possibile rilevare alle coordinate …Continua a leggere

Cosa si cela sui fondali oceanici? III°
Ribadisco il principio esposto nei due precedenti interventi su quanto si osserva e quel che si vuole vedere, aggiungo inoltre che si devono tener presenti quelle che sono le specifiche sia del mezzo con cui si osserva che dell’oggetto osservato; …Continua a leggere

Cosa si cela sui fondali oceanici? IV°
Come ho avuto modo di esporre nei precedenti interventi, il fondali oceanici serbano parecchie sorprese, comunque con le dovute cautele e fintanto che non si effettuino verifiche sul “campo” o fintanto che non siano disponibili rilievi più dettagliati è giusto …Continua a leggere

Le scoperte con Google Maps e Google Earth
Google map e Gogle Earth stanno mostrando potenzialità inusitate a cui i realizzatori non avevano probabilmente pensato o comunque ipotizzato, rivelandosi degli strumenti davvero potenti soprattutto per l’uso “alternativo” che permettono; di fatti le notizie di scoperte …Continua a leggere

Concessioni minerarie a E.T. per l’acqua pesante.
Proseguendo nella esposizione delle stranezze sottomarine riscontrabili tramite Google map/Earth, voglio parlare di quelle strane conformazioni che si osservano nel mare di Bering o meglio sul suo fondale, pur ribadendo quanto esposto nell’intervento …Continua a leggere

Curiosità antartiche
Antartico, il continente dal clima più inospitale e rigido della terra esercita un enorme fascino e un grandissimo interesse che abbraccia tutte le branche della scienza umana; sotto la coltre di ghiaccio plurimillenario si celano molte delle risposte alle domande …Continua a leggere

Resti di una civiltà antidiluviana
Proseguendo un percorso tematico intrapreso con “Il castello di Poseidone e la casa delle sirene”, sulle innumerevoli cose serbate dai fondali di mari ed oceani di cui sono custodi silenti, in questo intervento, vorrei portare all’attenzione su un’altra di queste …Continua a leggere

Ulteriori evidenze di una civiltà antidiluviana
Anche in questo intervento, espongo ciò che potrebbe rivelarsi un ennesimo ed ulteriore indizio, circa la possibile esistenza di una o forse più civiltà antecedenti il diluvio universale; come già evidenziato in più occasioni, quello che appare è …Continua a leggere

Sui fondali della California una rete di tunnel e gallerie
Rispetto alcuni interventi pubblicati precedentemente ed alle immagini collegate, in questo intervento, si osserva qualcosa che risulta estremamente difficile da associare a un qualsiasi fenomeno geologico o vulcanico ne tanto meno ad interpretazioni …Continua a leggere

Il terremoto nel Golfo della California ha attinenze con…
Mentre stavo rivedendo e correggendo il precedetene intervento sulle “insolite” strutture presenti sui fondali prospicienti il Golfo della California prima di pubblicarlo; un piccolo inciso, quanto sto scrivendo doveva essere l’intervento propedeutico al precedente, purtroppo …Continua a leggere

Le piramidi Antartiche
Stavo preparando questo intervento, quando sul blog di un altro collega ho letto che a seguito dallo scioglimento dei ghiacci artici, starebbero emergendo delle piramidi; condividendo appieno il senso ed i contenuti esposti dal collega nell’articolo, mi …Continua a leggere

I geoglifi del Sinai Iª parte
Stando alla storia, il medio oriente è la culla della civilizzazione dell’umanità e probabilmente, sotto molti aspetti ciò risponde a verità, soprattutto se si considera che la ricerca storiografica ed archeologica in molti casi è tesa al reperimento di elementi …Continua a leggere

I geoglifi del Sinai IIª parte
Proseguendo la panoramica dei geoglifi del Sinai, un’altra area particolarmente interessante è quella relativa campo aereo di Bir Gifgafa, probabilmente un aerodromo di natura militare, in seguito vedremo il perché di tale ipotesi, comunque per quanto …Continua a leggere→?

I geoglifi del Sinai IIIª parte
Osservando con attenzione alcuni geoglifi, specie quelli di forma rettangolare o quadrata che sembrerebbero “irradiare” una qualche energia, viene il sospetto che in realtà possano essere stati alterati per cancellare alcuni particolari e quello che è …Continua a leggere

Il geoglifo più grande del mondo è in Iran
Si riteneva che il geoglifo più grande del mondo fosse quello rinvenuto un Australia, l’Uomo di Marree dalle dimensioni di 4, 2 chilometri di altezza, ma stando a quanto si osserva da Google non è così. Un altra “scoperta” che …Continua a leggere

I Simboli del Sinai
I geoglifi presentati nei precedenti tre articoli, sono una esigua “rappresentanza” di quelli che si possono trovare non solo nella penisola del Sinai, ma anche sulla sponda ovest sia del canale di Suez che quella del Nilo, in prossimità della …Continua a leggere

Tour dei geoglifi della penisola del Sinai
Ho realizzato un tour con Google Hearth di alcuni geoglifi che si trovano nella penisola del Sinai, purtroppo, per visualizzarlo occorre avere Google Heart e scaricare il file “Tour dei geoglifi della penisola del Sinai.kmz“; la presentazione dura una quindicina …Continua a leggere

I geoglifi della Mongolia e quelli del Sinai…
Ritenevo di aver concluso la serie di interventi sui geoglifi, quando una vocina ha cominciato a sussurrarmi “deserto dei Gobi, deserto dei Gobi”, considerando che difficilmente “la vocina” si sbaglia, l’ho assecondata e ho cominciato a “girovagare per la Mongolia” …Continua a leggere

Google Earth does not work, why?
“Google earth fa vedere troppo e a troppe persone” Le motivazioni che mi spingono a pubblicare questo intervento e a darne una “lettura” per così dire fuori dagli schemi e dal contesto strettamente tecnico deriva dal fatto che, nonostante abbia …Continua a leggere

Carrellata immagini delle piramidi antartiche
Immagini di possibili strutture piramidali presenti in antrtico, le immagini sono tratte da Google Earth, è possibile che molte immagini reperibili su google potrebbero essere “aggiornate”, sempre che Google Earth continui a funzionare …Continua a leggere

Immagini dei geoglifi del Sinai
Immagini dei geoglifi presenti nella penisola del Sinai e nel desetro della Mongolia, le immagini sono tratte da Google Earth, è possibile che le immagini presentate nel blog poi siano sostituite sul Google Eath, forse si vede troppo? …Continua a leggere

Le stranezze degli atolli nascondono un’altra origine?
Voglio affrontare questi argomenti, partendo in modalità “soft” proponendo una lettura aperta di quanto si osserva; per la precisione le insolite conformazioni relative ad alcuni atolli dell’Oceania e singolarità che caratterizzano alcune isole. …Continua a leggere

Annunci